Cesare Tacchi

Il Palazzo delle Esposizioni presenta “Cesare Tacchi. Una retrospettiva”Cesare Tacchi

L’esposizione vuole essere un omaggio alla vita e alla carriera di Cesare Tacchi, nato a Roma nel 1940 e qui scomparso nel 2014. In questa mostra è possibile ammirare più di cento opere, che sono ordinate cronologicamente, tracceranno un percorso attraverso la sua intera biografia artistica.Cesare Tacchi

Cesare Tacchi è stato uno dei grande interprete del secondo dopoguerra.

Insieme a grandi artisti italiani come per esempio: Tano Festa, Mario Schifano, Franco Angeli, Giosetta Fioroni, Jannis Kounellis infine Pino Pascali.

I protagonisti della Scuola di Piazza del Popolo.

Nel 1959 dalla critica fu definito  “un giovane solitario silenzioso e castigato”.  Non mutò con gli anni il suo temperamento.

Fu proprio questo, forse, che gli permise di stanare le contraddizioni di alcuni aspetti cruciali della cultura visiva contemporanea, e di intraprendere nuove e imbattute strade.Cesare Tacchi

In questa mostra è possibile ammirare le opere a partire: dagli smalti iniziali alle bellissime tappezzerie, e le sue famose poltrone: Poltrona gialla, rossa e quella inutile.

Una serie di opere d’arte che raccontano il suo stile.

“Questa mostra è un viaggio abbastanza incredibile nella cultura visiva, non soltanto romana, non soltanto italiana, ma internazionale c’è uno spaccato del nostro Novecento qui.

Abbiamo insistito nel raccontarla come un esercizio di attenzione e valorizzazione, si porre attenzione a un’esistenza dedicata all’arte e ha donato e che quindi merita, anche per la qualità di lavoro, di essere riconosciuta e poi perché credo che l’arte sia un dovere delle istituzioni italiane.

Speriamo che il pubblico capisca questo.

Qui si valorizza l’importante lavoro di un cittadino italiano con un’arte italiana che non è sempre così tanto valorizzata; soprattutto rispetto al contesto internazionale, dove grossi capitali si mobilitano per queste operazioni. 

 

Daniela Lancioni

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *