Mailing list, ti permette di connetterti con il tuo pubblico a un livello completamente diverso.

Fai dei regali ai tuoi iscritti ovvero  in cambio dell’indirizzo email di una persona tu regali qualcosa.

Ma non puoi semplicemente creare qualsiasi tipo di omaggio.

Il tuo incentivo deve essere:

  • Di grande valore, quasi qualcosa per cui le persone pagheranno
  • Risolvi un problema: il tuo freebie deve essere focalizzato e aiutare a risolvere un problema
  • Allineati con il tuo pubblico: l’omaggio deve servire il tuo pubblico e aiutarlo moltissimo
  • Allineati con i prodotti futuri – idealmente, ogni omaggio che crei dovrebbe “incanalare” in un prodotto che stai vendendo. Può essere un prodotto affiliato, un prodotto sponsorizzato o uno dei tuoi prodotti.
  • Una rapida vittoria, qualcosa di facile da implementare e mostra risultati

Il bello  è che puoi creare diversi incentivi e provare le cose.

Crea una guida attraverso un pdf dove la copertina la puoi fare con Canva, quando avrai più guide le potrai mettere in una libreria. Magari crea una pagina privata sul tuo blog protetta da password.Mailing list

Un modo per rendere prezioso il tuo omaggio è quello di bloccare determinati tipi di contenuti.

Puoi organizzare per esempio un corso gratuito tramite mail ma anche una cartella di lavoro stampabili ovvero cartelle di lavoro su cui le persone possono lavorare e le aiutano a raggiungere i propri obiettivi o piani.

La maggior parte delle cartelle di lavoro prevede la definizione di obiettivi in natura o un piano per iniziare un’attività. È una serie di fogli che le persone possono utilizzare per impostare i loro obiettivi trimestrali e il loro calendario editoriale.

Non è necessario essere un designer per creare cartelle di lavoro.Puoi usare quelli di  Google e i loro modelli.

Un modo molto semplice per i blogger è quello di  costruire elenchi è riutilizzare i contenuti che già hanno per realizzare un guida PDF con tutti i post raggruppati.

Prova queste piccole tecniche per aumentare la tua mailing list.

Ti consiglio di leggere Linee guida sui blog

 

Translate »