Crocerossine, il loro malessere

I miei genitori mi hanno insegnato  fin da piccola che quando credi in qualcosa ci devi mettere la faccia e sporcarti le mani. crocerossine


Aiutare il prossimo e dare voce a chi non ne ha  è una di quelle cose che mi è stato trasmesso proprio dai miei genitori e me l’hanno insegnato facendolo sempre con il sorriso.

Il sorriso è una delle poche cose che non si pagano.

Sono entrata nelle Infermiere Volontarie ai tempi dell’Università, ero giovane e c’erano alcune cose che mi stavano strette.

Di anni ne sono passati e ci sono ancora alcune cose che mi stanno strette ma l’orgoglio di quella croce che porto sul petto supera sempre qualsiasi cosa.

Ultimamente le cose non vanno più come dovrebbe andare e le Crocerossine si sono alleate per dare voce al proprio malessere all’interno dell’Associazione.

Per la prima volta in 110 anni è la base che si sta lamentando di quello che sta succedendo.

Tanti gli avvenimenti contro di noi.

Sembra che la nostra presenza sia fastidiosa nonostante le parole scritte e dette. A volte sembriamo come un “patrimonio dell’Umanità” ma poi nei fatti non lo siamo per nulla anzi.

Spesso e volentieri veniamo mortificate e derise da coloro che si dichiarano FRATELLI.

C’è sempre quella sensazione che dobbiamo stare in silenzio e operare perché come qualcuno ha scritto nei propri social “siete un corpo di donne che operano sempre in silenzio! Quindi continuate ad esserlo!”.

In questi giorni abbiamo messo nei propri profili social nella foto profilo la nostra Ispettrice Nazionale, Monica Dialuce Gambino.

Siamo state bersagli di minaccie, di cyberbullissimo da coloro che indossano la stessa croce, di provvedimenti…di una vera violenza psicologica!

Noi non molliamo e non abbiamo nessuna intenzione di mollare anzi. STOP CON IL SILENZIO, noi vogliamo dire tutto ciò che non ci va bene e abbiamo realizzato in maniera autonoma ed indipendente un video messaggio!

In queste settimane le Sorelle stanno prendendo coraggio e stanno manifestando tutto i loro disagio.

Qualcuno  ci ascolterà prima o poi…

 

Vi chiediamo di CONDIVIDERE ❤️#110annidinoi

Gepostet von S Enza Sorriso am Montag, 25. Juni 2018

Io ci metto la faccia sempre, in ogni cosa che faccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *