TWITTER, perchè usarlo ancora

twitter

A parer mio è il social per chi ha qualcosa da dire, che tira fuori la propria personalità.

Dal 2006 ne ha fatta di strada e anche di caratteri visto che oggi si può scrivere un messaggio lungo di 280 caratteri, il doppio  rispetto a qualche tempo fa che a disposizione c’erano solo 140 caratteri.

Ma soprattutto per chi è blogger/influecer con twitter può condividere link, sfruttare l’ego baiting (cito qualcuno sul blog e lo faccio notare attraverso i social), fare conversazione.

«Come un social network, Twitter ruota intorno al principio dei follower. Quando si sceglie di seguire un altro utente di Twitter, i Tweet di tale utente vengono visualizzati in ordine cronologico inverso, sulla homepage di Twitter. Se seguite 20 persone, si vedrà una miscela di Tweet lungo la pagina: Aggiornamento sui cereali per la colazione, nuovi link, consigli musicali, tra cui riflessioni sul futuro dell’istruzione.» Steven Berlin Johnson

Le notizie sono più veloci di ogni altro Social e questo c’è ne accorgiamo soprattutto in caso di terremoto.

Se hai un blog ti consiglio:
  • di condividere il tuo ultimo post: Titolo, tag e link, questo perché hai un limito uso dei caratteri;
  • il tuo post sito condividilo massimo due volte al giorno dopo “stanca”;
  • se nel tuo post citi qualche “vips” citalo nel tuo messaggio che andrai a pubblicarlo;
  • sfrutta i “Twitter party” per fare condivisione e conversazione, il top è quando in onda ci sono serie tv oppure qualche programma;
  • condividi i tuoi post di Instagram e di Facebook, hanno sicuramente delle immagini e sappiamo che l’occhio quando vedrà l’immagine si fermerà.
  • visto i “capricci” di Instagram e Facebook con Twitter non hai il problema di blocchi o semplicemente di non essere “online”.

Non hai ancora un profilo  ti consiglio di crearlo e se invece c’è l’hai inizia ad usarlo! Mi trovi qui.

Translate »